Competenze di base: un forum per promuoverle nella Svizzera italiana

Lunedì 10 novembre 2014, ore 13:45 presso l’Auditorium dell’Ospedale San Giovanni di Bellinzona

Si calcola che in Svizzera circa 800’000 adulti (dai 16 ai 65 anni) hanno importanti difficoltà nel comprendere brevi testi. La capacità di lettura così come quella di scrittura e di calcolo semplice – e ai giorni nostri anche l’utilizzo delle tecnologie della comunicazione e dell’informazione – sono fondamentali per integrarsi nella società e nel mondo del lavoro, così come per esercitare pienamente e in maniera attiva il proprio ruolo di cittadini. da Simone Rizzi

Lunedì 10 novembre 2014, ore 13:45 presso l’Auditorium dell’Ospedale San Giovanni di Bellinzona

 

Nell’ultimo decennio il tema della promozione delle competenze di base ha iniziato ad essere trattato e discusso a vari livelli. Anche la politica sembra stia prendendo coscienza dell’importanza dell’acquisizione e del mantenimento delle competenze di base degli adulti, tanto che il tema è stato introdotto nella nuova Legge federale sulla formazione continua (Art. 13 e seguenti LFCo).

Da quando alcune ricerche e studi svolti a livello internazionale hanno iniziato a evidenziare e quantificare il fenomeno dell’illetteratismo anche in Svizzera si è iniziato a riflettere approfonditamente sul tema e sono nate iniziative specifiche volte a sviluppare misure allo scopo di arginare e contenere il fenomeno.

Dopo che inizialmente l’attenzione è stata concentrata essenzialmente sulla promozione delle capacità di lettura e scrittura, nel corso degli anni si è sviluppato, ed è in via di definizione, un concetto più ampio di promozione delle competenze di base nel quale si comprendono abitualmente – oltre a lettura, scrittura e espressione orale – anche la matematica elementare (ovvero la capacità di saper svolgere semplici operazioni di calcolo) e l’utilizzo delle moderne tecnologie della comunicazione e dell’informazione.

Nella società odierna, non possedere queste competenze può portare a grandi difficoltà nell’affrontare la vita di tutti i giorni, con possibili conseguenze negative sull’individuo a livello personale, professionale e sociale. In particolare, nella vita professionale le persone che si ritrovano in questa condizione sono spesso le prime a essere escluse dal mondo del lavoro in quanto, ad esempio, meno pronte a riqualificarsi, ad adattarsi a nuovi processi produttivi o ad assumere nuove mansioni.

 

Cosa fare per promuovere l’acquisizione e il mantenimento delle competenze di base nella Svizzera italiana?
Varie sono le proposte formative attualmente offerte nella Svizzera italiana da enti pubblici e privati, ma ancora molte sono le persone che hanno difficoltà ad avvicinarsi a tali proposte e particolarmente difficile risulta essere, per istituzioni e organizzazioni, raggiungere il pubblico finale. Purtroppo spesso chi riscontra delle difficoltà nelle competenze di base, siano esse di lettura, di comprensione dei testi o di calcolo, fa fatica a rendersene conto. Queste persone provano un sentimento di vergogna, vivono nel timore di essere giudicate e ciò diventa un deterrente all’avvicinarsi ai corsi di formazione, anche quando ci sarebbe la volontà di fare qualcosa per migliorare la propria situazione.

Il Forum Competenze di base che si terrà lunedì 10 novembre 2014 dalle ore 13:45 presso l’Auditorium dell’Ospedale San Giovanni di Bellinzona nasce dall’esigenza manifestata da alcune istituzioni attive nella Svizzera italiana di creare una piattaforma di discussione allo scopo di elaborare proposte e iniziative volte a favorire la promozione delle competenze di base nella popolazione.

Nel corso del 2014 un gruppo di lavoro nato in seguito al pomeriggio di studio “Competenze di base al lavoro” del 4 dicembre 2013 ha discusso ed elaborato un concetto per lanciare il Forum. Gli obiettivi, le finalità e le modalità operative di questa piattaforma, che saranno presentate e discusse durante l’incontro di lunedì 10 novembre, mirano in particolare a: rafforzare la conoscenza reciproca dei soggetti che operano nel settore; coordinare le iniziative esistenti; sviluppare sinergie e collaborazioni che permettano di implementare misure specifiche per l’acquisizione e il mantenimento delle competenze di base degli adulti. Lo scambio e la discussione con i partecipanti ruoteranno attorno a tre tematiche: la promozione delle competenze di base in azienda; il superamento del tabù per avvicinare il pubblico all’apprendimento; il coordinamento degli attori presenti nel territorio.

L’incontro è promosso dalla Federazione svizzera per la formazione continua (FSEA) dalla Divisione della formazione professionale del Canton Ticino (DFP), dall’Associazione Leggere e Scrivere, dall’Istituto Universitario Federale per la Formazione Professionale (IUFFP) con il supporto e la collaborazione di vari enti e associazioni presenti sul territorio.

La partecipazione è aperta a tutte le persone, gli enti e le associazioni che operano nel settore, così come alle aziende e agli istituti interessati alla promozione delle competenze di base. Per informazioni e iscrizioni prendere contatto con il segretariato CFC/FSEA scrivendo a: fseaticino@alice.ch.



Schreibe einen Kommentar

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s